Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Clamidia: cause, sintomi, diagnosi, terapia e prevenzione

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 30
ScarsoOttimo 

La Clamidia è spesso indicata come 'infezione silenziosa', per la maggior parte degli uomini e donne non hanno evidenti segni o sintomi, o sono così lievi che possono passare inosservati.

L'infezione da C. trachomatis è l'infezione a trasmissione sessuale batterica più diffusa al mondo. Si stimano a livello mondiale circa 50 milioni di casi di infezione all'anno. Al contrario delle altre malattie a trasmissione sessuale (MTS), la sua prevalenza è maggiore nel sesso femminile rispetto a quello maschile.

Che cosa è la clamidia?

Con il termine infezioni da clamidia si indicano una varietà di patologie causate nell'uomo da un batterio gram-negativo, Chlamydia trachomatis. Si tratta di infezioni trasmesse per via sessuali, fra loro il linfogranuloma venereo, la malattia infiammatoria pelvica e il tracoma.

Clamidia è una delle più comuni infezioni trasmesse sessualmente (MTS). Si tratta di una infezione batterica, che si trova in sperma e liquidi vaginali.

Cause e fattori di rischio

Clamidia di solito è passato da una persona all'altra durante rapporti sessuali vaginale, orale, anale  o condividendo giocattoli sessuali. Si può vivere dentro le cellule della cervice, uretra, del retto, talvolta alla gola e gli occhi. Chlamydia può anche passare da una donna incinta al suo bambino.

Sintomi

Clamidia è spesso indicato come 'infezione silenziosa', perchè la maggior parte degli uomini e le donne non hanno evidenti segni o sintomi, o sono lievi da passare inosservate. I sintomi possono comparire una a tre settimane dopo che sei venuto in contatto con la clamidia, o molti mesi più tardi, o non fino a quando l'infezione si diffonde ad altre parti del corpo.

Le donne potrebbero accusare: insolite perdite vaginali, sanguinamento tra i periodi o durante o dopo il sesso, dolore in rapporti sessuali o durante la minzione, dolore addominale più basso.

Gli uomini potrebbero accusare: bianco / nuvoloso, scarico d'acqua dalla punta del pene, urinare con dolore.

Se l'infezione è negli occhi o del retto, si può provare fastidio, dolore o di evacuazione. Clamidia nella gola è rara e di solito non ha sintomi.

Diagnosi

E' importante eseguire rapidamente un esame. Il test è eseguibile presso laboratori di analisi cliniche è semplice e indolore, dalle urine oppure fatto con un tampone utilizzato per prelevare un campione di cellule dalla vagina o dell'uretra. Nel caso di rapporti sessuali anali o orali, un tampone sarà presa dal retto o della gola.

L’indagine microbiologica si avvale principalmente della ricerca delle clamidie nel materiale patologico (diagnosi diretta). Di fondamentale importanza è la corretta raccolta dei campioni da sottoporre a indagine al fine di acquisire risultati affidabili.

Terapia

Se il test è positivo si somministrano antibiotici come doxiciclina ed eritromicina o le più recenti azitromicina e ofloxacina. Trattandosi di antibiotico deve essere prescritto dal medico su ricetta del SSN.

La doxiclina è efficace con cicli di 15-21 giorni (200 mg/giorno). Durante la terapia si sconsiglia l'assunzione di latticini, in quanto assorbono e depotenziano l'antibiotico.

La clamidia è facile da trattare con antibiotici per un massimo di due settimane. Le donne devono informare il medico o l'infermiere se sei incinta o pensa di poterlo essere, o nel periodo di allattamento - questo potrebbe influenzare il tipo di antibiotico da utilizzare.

Gli antibiotici utilizzati per trattare la clamidia interagiscono con la pillola contraccettiva o il cerotto e li rende meno efficaci.

Prevenzione

Per evitare la reinfezione, eventuali partner sessuali dovrebbero essere trattati contemporaneamente. Senza trattamento, l'infezione può diffondersi ad altre parti del corpo, causando danni e problemi a lungo termine sulla salute, compresa la sterilità.

Nelle donne, la clamidia può causare malattia infiammatoria pelvica. Questo può portare a: La gravidanza ectopica (quando una gravidanza si sviluppa al di fuori dell'utero, in genere nella tuba di Falloppio).

Negli uomini, la clamidia può portare a infezioni dolorose nei testicoli e la fertilità eventualmente ridotta. Raramente, clamidia può portare ad infiammazione delle articolazioni in entrambi (uomini e le donne) nota come l'artrite reattiva. Quando ciò comporta l'uretra e gli occhi, è nota come sindrome di Reiter.

Una ottima prevenzione è usare il preservativo ogni volta che si hanno rapporti sessuali vaginali o anali. Fonte BBC

Vedi anche:

This content has been locked. You can no longer post any comment.
Articolo archiviato, non è più possibile inserire commenti.

You are here