Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Epatite A (HAV): trasmissione, sintomi, diagnosi e terapia

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 15
ScarsoOttimo 
L'epatite A (HAV) è una forma virale che colpisce il fegato, di regola non provoca alcuna complicanza ed è asintomatica o i sintomi sono lievi e non desta particolari motivi di preoccupazione.

Dopo il contagio, il virus penetra nella circolazione sanguigna e si lascia trasportare nel fegato, qui il visur HAV si lega agli epatociti e pentra nel citoplasma dove si replica. Parte dei virus prodotti sono espulsi dall'epatocita per esocitosi nella bile, poi eliminati con le feci. Il virus è riscontrabile nelle feci a partire da almeno una decina di giorni dopo la sua ingestione e prima della comparsa di eventuali sintomi quali ittero.

Trasmissione HAV

L'HAV è una malattia che si trasmette con l’ingestione di acqua ed alimenti contaminati dalle feci di soggetti malati (cosiddetta via oro-fecale). Per tale motivo l’epatite A è diffusa nei Paesi in via di sviluppo o nelle zone in cui si consumano frutti di mare provenienti da acque contaminate. Condizioni ambientali scarsamente igieniche, scarsa igiene personale e nella preparazione degli alimenti favoriscono la trasmissione dell’infezione da virus A.

Con le trasfusioni è difficile trasmettere il virus dell’epatite A perché il virus scompare dal corpo del soggetto, dopo la guarigione; a meno che il donatore sia nella fase attiva della malattia (ma il sangue è controllato).

 

Sintomi dell'HAV

Di regola HAV è asintomatico (senza sintomi), si guarisce senza accorgersi di niente, sviluppando anticorpi che rendono immuni all?HAV per tutta la vita.

Nei paesi in via di sviluppo l'esposizione e l'infezione da HAV sono presenti in età infantile quando è spesso asintomatica, nei paesi industrializzati, col miglioramento delle condizioni socio-economiche l'esposizione in età infantile si è ridotta notevolmente. Essendo l'infezione da HAV più sintomatica negli adulti che in età infantile, paradossalmente si è rilevato un aumento delle infezioni clinicamente manifeste.


Diagnosi epatite A (HAV)

Il virus è presente in tutto il mondo ma è più diffuso nelle fasce di popolazione a basso livello socioeconomico. La diagnosi si basa sulla ricerca di anticorpi IgM anti-HAV, che compaiono precocemente e scompaiono con altrettanta rapidità dopo pochi mesi; gli anticorpi IgG anti-HAV, invece, compaiono durante la fase di convalescenza e permangono successivamente per tutta la vita.

Di regola si esegue l'esame per la ricerca degli anticorpi IgM, che rappresentano un marker di infezione acuta, solo se le transaminasi (AST e ALT) risultano alte e sono presenti dei sintomi che al medico fa sospettare un'epatite in corso, mentre le IgG (anticorpi specifici contro HAV) testimoniano una pregressa esposizione al virus dell'epatite A e l'immunità nei suoi confronti.

Terapia HAV

Nei paesi in via di sviluppo l'esposizione e l'infezione da HAV sono presenti in età infantile quando è asintomatica (senza sintomi), nei paesi industrializzati, col miglioramento delle condizioni socio-economiche l'esposizione in età infantile si è ridotta notevolmente. Essendo l'infezione da HAV più sintomatica negli adulti che in età infantile, paradossalmente si è rilevato un aumento delle infezioni clinicamente manifeste.

In linea di massima, la gravità della malattia è direttamente proporzionale all'età del soggetto infetto. Non c'è terapia per HAV, nè risulta utile alcun farmaco. La guargione completa e spontanea si ottiene nel giro di qualche settimana. HAV non cronicizza mai e non è responsabile di cirrosi epatica. Può comportare qualche complicanza in soggetti da lungo tempo alcolizzati o con altre patologie croniche del fegato.  L’epatite A, anche nelle donne in gravidanza, ha un andamento benigno e non comporta rischi per il feto.

Vaccino e prevenzione

La prevenzione attraverso il vaccino, molto sponsorizzato, non trova evidenti motivazioni, da molti medici è considerato inutile e sconsigliato, in ogni caso, se proporio desiderato, dovrebbe essere fatto solo dopo l'esame del sangue con risultati HAV IgM e IgG negativi, e non in gravidanza.

La prevenzione si attua lavando frutta e verdura, rispettando sempre la massima igiene personale, lavandosi le mani con acqua e sapone.

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn