Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Berlusconi e la sala bunga bunga

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

ruby_bunga_bungaBerlusconi parla di cene private, ma emergono nuovi particolari imbarazzanti dall’inchiesta della Procura di Milano sul caso Ruby, nella quale con le accuse di prostituzione minorile e concussione è indagato anche il premier Silvio Berlusconi.

[Salute Sicilia]

nicole-minettiSi parla di «14 ragazze» molto avvenenti, di alcune si hanno nomi e cognomi, ospitate ad Arcore e poi «ricompensate con molti soldi» e con appartamenti a Milano 2 che Berlusconi avrebbe loro «ceduto in comodato d’uso». Le giovani, poi, sarebbero state gestite dalla consigliera regionale lombarda del Pdl ed ex igienista dentale del presidente del Consiglio Nicole Minetti (perquisita ieri e indagata insieme a Lele Mora ed Emilio Fede per induzione e favoreggiamento della prostituzione ).

Berlusconi-NewsweekAlle loro spese e pagamenti, invece, avrebbe provveduto, sempre tramite la Minetti, Giuseppe Spinelli, «il fiduciario del presidente». I particolari sembrano emergere dalla testimonianza di una amica di Nicole Minetti, oltre a nomi e particolari scopriamo l'esistenza della "sala bunga bunga", dalle performance "piccanti" alla scelta della favorita, fino alla «stanza dedicata» con le buste contenenti i soldi che sarebbero state preparate e consegnate da Spinelli. Insomma un casino. (da La Stampa)

[...] Dopo cena, si scende in quella che tutti chiamano “la sala del bunga bunga”. È più o meno una discoteca, un banco con l’asta per la pole dance, divani, divanetti, “camerini” dove le ragazze si travestono da infermiere, da poliziotte, tutte con il seno nudo e poi improvvisano uno striptease (stripper anche la Minetti), mimano scene di sesso. Devono essere “convincenti”, “spregiudicate”, disinvolte e molto disinibite ché le performance migliori saranno premiare con un invito a restare per la notte. Qualcuno precedentemente spiegava che il bunga bunga era un rito di sesso selvaggio.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Intanto Berlusconi dice che è un complotto e non rispondo! In realtà è la la sua cultura dell'harem, della donna sottomessa e serva. Fosse un poveraccio sarebbe già nelle patrie galere, fosse un altro politico la chiesa  avrebbe tuonato (invece se la prende contro l'educazione sessuale nelle scuole), il popolo e tutti i media avrebbero martellato continuamente sulle sue nefandezze, gli avrebbero dato del porco e del pedofilo, visto che ha 75 anni e va con minorenni. Siccome è Berlusconi ce lo dobbiamo tenere, come i re.

Dice bene Bersani: "Le minorenni - ha ammonito - dovrebbero andare a scuola e non a cena con dei vecchi ricconi!"

Ruby nella video intervista di Repubblica, mente dicendo che è andata 'solo' 3 volte nel palazzo di Berlusconi, lo dipinge benevolmente, sottilmente lo giustifica perché è un uomo che vive solo...

Nel caso Noemi ed altri, le prove che ci sia stato scambio di prestazioni sessuali contro denaro sembrano inconfutabili (anche se prima sono stati negati), nel caso Ruby ci sono anche intercettazioni ed ammissioni. La legge parla chiaro, infatti l'articolo 600 bis comma 2° (voluto dalla Lega Nord e Berlusconi) recita: "Chiunque compia atti sessuali con un minore di età compresa tra i 14 e i 18 anni, in cambio di denaro o di altra utilità economica, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 5.164". Tali reati sarebbero, giustamente, esclusi da benefici per evitare di finire in galera se non recidivo perché di particolare pericolosità sociale!

Sabina Guzzanti, dal palco di Piazza Navona nel 2008, "schiaffeggiò"? Marà Carfagna e la “mignottocrazia” di governo. L’ex starlette era appena stata nominata ministro delle Pari opportunità e il bunga bunga ancora non si scorgeva all’orizzonte.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Sicuramente un vecchio di 75 anni se non è pedofilo almeno pericoloso lo è. Che sapesse di Ruby minorenne lo ha ammesso lui stesso per telefono nel tentativo di rassicurare la Minetti: "nessuno potrà provare che io sapevo". Infatti!

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn