Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Orari visite fiscali per accertamento malattia

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 514
ScarsoOttimo 

La visita fiscale è un accertamento, predisposto dal datore di lavoro o dall'INPS, per verificare l'effettivo stato di malattia del dipendente assente.

Anche il datore di lavoro del dipendente privato può richiedere una visita fiscale, attraverso l'ASL o ASP (Azienda Sanitaria Locale o Provinciale).

Con la manovra finanziaria  (decreto-legge del 6 luglio 2011, convertito nella Legge 111 giorno 16 luglio) l’articolo 16 elimina l'obbligatorietà dell'accertamento della malattia per i dipendenti pubblici, che così diventa a discrezione del dirigente.

Con il Collegato Lavoro alla Finanziaria per il 2010 (legge 1167 del Marzo 2010), il certificato di malattia cartaceo è stato sostituito, anche nel settore privato, dal certificato elettronico. Il medico compila il certificato di malattia online, in una sezione nel sito dell'INPS, che invia automaticamente il certificato malattia  alla casella di posta elettronica certificata (PEC) del datore di lavoro (ogni persona giuridica è obbligata ad averne una).

Non appena è rilasciato il certificato di malattia (entro al massimo un giorno), l'informazione è visibile a tutti i soggetti che possono richiedere o effettuare la visita fiscale (INPS, INAIL, ASL o ASP, datore di lavoro).

Il lavoratore è tenuto alla reperibilità nelle fasce orarie stabilite dalla legge, nel luogo indicato al datore e per tutto il periodo di malattia assegnato, dal medico curante, nel certificato.

I contratti nazionali obbligano il lavoratore in malattia ad avvisare tempestivamente il datore e a fornire un indirizzo dove è reperibile, che può differire da quello di residenza. Il medico dell'ASL deve recarsi al domicilio indicato dal lavoratore, negli orari di reperibilità imposti dalla legge.

Orario visite medico fiscale:


Per i dipendenti privati gli orari delle visite fiscali sono 7 giorni su 7 con la reperibilità nelle fasce orarie:brunetta_ottavo_nano_malattia

  • dalle 10:00 alle 12:00
  • dalle 17:00 alle 19:00

  • Con Decreto n. 206, pubblicato sulla G.U. n. 15 del 20/01/2010 i dipendenti della Pubblica Amministrazione devono essere reperibili per la visita medico-fiscale nelle seguenti fasce orarie (anche nei giorni non lavorativi e festivi):

  • dalle 9:00 alle 13:00
  • dalle 15:00 alle 18:00
  • [leggi ogni giorno la: rassegna web salute e ambiente]

    Si ha l’esclusione dall’obbligo di reperibilità nei casi in cui l’assenza per malattia sia dovuta a:

    1. patologie gravi che richiedono terapie salvavita;
    2. infortuni sul lavoro;
    3. patologie per riconosciuta causa di servizio;
    4. stati patologici sottesi o connessi alla situazione di invalidità riconosciuta.

    Si considerano inoltre esonerati dall’obbligo di reperibilità i dipendenti pubblici nei confronti dei quali sia già stata effettuata la visita fiscale, per il periodo indicato nella prognosi.

    Il lavoratore non può assentarsi durante le fasce orarie di reperibilità se non per:

    • necessità di sottoporsi a visite mediche generiche urgenti e ad accertamenti specialistici che non possono essere effettuati in orari diversi da quelli compresi nelle fasce orarie di reperibilità;
    • gravi motivi personali o familiari;
    • cause di forza maggiore.

    Non esistono diagnosi che possano esonerare il lavoratore ammalato dal rispetto delle fasce di reperibilità.

    This content has been locked. You can no longer post any comment.
    Articolo archiviato, non è più possibile inserire commenti.

    You are here