Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il ticket sanitario pagato alle Poste

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

medici-farmaci-businessUn accordo tra la Asl di Caserta e Poste italiane per favorire i pazienti che debbono recarsi presso gli ambulatori sul territorio per sostenere una visita medica: è questo il frutto della collaborazione dei due enti che porta tutti coloro interessati a poter pagare il ticket richiesto direttamente negli uffici postali senza bisogno di recarsi presso la struttura sanitaria.

Un modello stabilito dal direttore generale dell’Asl casertana, Paolo Menduni e dal responsabile della struttura Grandi Imprese e Pubblica Amministrazione Area Sud di Poste, Roberto Feroci. E che merita non solo attenzione ma la possibilità, previa verifica della sua validità, di essere ripartita su tutto il territorio nazionale.

Così scrive su medicinalive Valentina Cervelli. Capirai che grande trovata! Messina ritenuta arretrata ne fa uso da quasi 10 anni e potrebbe insegnare a tutti la sua assurdità, senza bisogno di esperimenti.

L'attesa alle Poste sembra pesare meno agli assistiti, non se ne capisce il motivo ma un'attesa di 20-30 minuti agli sportelli ticket di un'azienda sanitaria infastidisce enormemente, invece alle Poste si attende rassegnati senza reclamare. Forse perchè l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del servizio sanitario è lontano? 

Il costo del ticket sulle prestazioni è difficile da calcolare, un errore costringerà a recarsi ancora agli uffici postali per un successivo versamento, il rimborso invece è complicatissimo. E la privacy va a farsi benedire! Quanto personale serve (moltiplicandolo per ogni "sportello amico") delle Poste di Caserta? Non ci vuole un genio a capire che i costi aumentano esageratamente.

Non basta: "I pazienti della provincia di Caserta, possono già contare su un servizio telefonico dedicato (num. verde 800984043) per contattare la Asl e poter prenotare una visita ambulatoriale presso i presidi ospedalieri ed i poliambulatori ad essa collegati." Ma dove vivono? Hanno idea dell'esistenza dei CUP? In quale epoca vivono a Caserta?

Bisogna ammetterlo, sono grandiosi, tolgono servizi al pubblico, lasciando intatti gli sprechi, ma ottengono pure l'encomio da parte di certa stampa!

Tutte le aziende in genere permettono il pagamento attraverso il c/c postale, è anche possibile pagare attraverso un bonifico o con carta di credito. Importante è sapere che il pagamento attraverso il c/c postale costa circa 1,20, mente il costo del bonifico varia secondo le condizioni contrattuali della banca in cui si ha il conto corrente.

Il servizio Ticket è un servizio di accettazione, oltre al pagamento del ticket serve registrare tutti i dati dell'assistito, delle impegnative, delle prestazioni e i professionisti sanitari potrebbero integrare referti e diagnosi. I dati di accettazione registrati devono essere inviati alle rispettive Regioni, oltre che al Ministero delle Finanze attraverso il portale Sogei Sistema TS . I files (in formato XML) bisogna inviarli rigorosamente con scadenze mensili a pena di gravi sanzioni. I dati inviati vengono poi rigorosamente controllati e le aziende sanitarie dovrebbero apportare entro pochi giorni eventuali correzioni. A Caserta ci penserà l'operatore di Poste Italiane?

Caserta è la stessa provincia in cui un rapporto della Guardia della Finanza ha trovato il 100% di evasione degli studi medici controllati. L'ASL di Caserta, senza tanti proclami, farebbe meglio a controllare l'attività libera professionale dei suoi medici e recuperare la grave arretratezza in cui versa.

P.S. il tariffario siciliano è cambiato a decorrere dal 1/6/2015 - vedi: Nomenclatore regione Sicilia: Catalogo Unico Regionale.

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn