Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La sanità di Topo Gigio

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

vaccino_novartisDue milioni e mezzo di euro è costata la campagna d'informazione di Topo Gigio, che ci ricorda che contro l'influenza suina è opportuno lavarsi le mani e aprire le finestre.

Il problema del sottosegretario Fazio adesso è trovare a chi rifilare quelle decine di milioni di vaccini prodotti in gran fretta e che nessuno vuol fare (nemmeno lui) visto che questa influenza più che suina si è rivelata una bufala e neanche i medici vogliono vaccinarsi.

E se penso ai meccanismi di scelta dei fornitori di protesi per la Regione Puglia che preferivano lo scambio protesi/escort ai noiosissimi bandi di gara. Certo, il caso Santa Rita rimane probabilmente irraggiungibile, là si diagnosticavano tumori inesistenti e qualcuno ci ha anche rimesso la pelle.

Gli scandali che hanno toccato quasi tutte le regioni italiane, dall'Abruzzo, alla Puglia, la Calabria, la Sicilia, c'è solo da sperare di non avere niente. Ma la spesa sanitaria aumenta anche in tempi di crisi.

A parte i casi eclatanti, ho l'impressione che vi siano comportamenti devianti molto diffusi che dipendono da diverse ragioni: il meccanismo bacato della quotazione in Borsa delle aziende farmaceutiche che le spinge sempre verso fatturati e profitti maggiori; la corruzione nei confronti di chi dovrebbe controllare; la carenza di etica; l'avidità di guadagno.

Tutto ciò porta a far sì che la gente non venga guarita, ma curata per il maggior tempo possibile e difatti chi non prende una pillolina quotidiana per dormire, per andare in bagno o per fare l'amore. Non a caso in inglese le medicine si chiamano drugs, perché sono come il fumo, se cominci non smetti più; quindi invece di curare si trasformano i sintomi in malattie che, come la spesa sanitaria infatti, aumentano sempre, quindi significa che non curano.

Il medico più che al servizio del cittadino è al servizio delle case farmaceutiche, ma stipendiato da noi, consumatori di farmaci ma anche di esami inutili. Ma le vere cure devono essere boicottate, altrimenti la bolla finisce. Luca Colli

Vedi anche:

 

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn