Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

I segreti del vaccino contro influenza A-H1N1

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

costi-conto-correnteIl contratto per l'acquisto dei vaccini è stato segretato dal nostro governo, a vantaggio delle multinazionali del farmaco. Ciò che si ipotizzava, solo su alcuni siti internet, adesso viene alla luce come una notizietta, quando invece ci sarebbero tutti gli elementi per dimissioni di massa e accuse di tentata strage.

Perchè si applica il segreto di Stato contro la salute dei cittadini? Perchè lo Stato acquisisce anche i rischi tenendoli nascosti?

Il contratto sui vaccini A/H1N1 doveva essere cristallino e trasparente, per garantire non solo la salute e una scelta cosciente, ma anche il buon uso dei soldi degli italiani, invece si fanno contratti segreti. Di segreto c'è solo la truffa nei confronti degli italiani, ci si aspetterebbe almeno le dimissioni del Ministro Sacconi che lo ha sottoscritto, invece nulla. Già i cittadini italiani hanno perso lo status di privilegio di una volta, da alcuni anni sono sudditi, possono alzare la voce solo se lo vuole il padrone.

Una scrittura privata tra il Ministero della Salute e la multinazionale farmaceutica Novartis per l’acquisto diretto di 24 milioni di dosi di vaccino contro la nuova influenza al costo di 184 milioni di euro, iva inclusa (168milioni più 16.800.000 di Iva).

Il testo dell’accordo, finora segreto,  risale al 21 agosto del 2009 ed è firmato dal direttore generale del ministero, Fabrizio Oleari, e dall’amministratore delegato di Novartis Vaccines, Francesco Gulli, ora pubblicato, anche se con molti omissis, da Altreconomia (puoi scaricare il testo pdf da qui).

Ad oggi, sono state prodotte e consegnate 10 milioni di dosi di vaccino e ne sono state utilizzate effettivamente quasi 800.000.

L’accordo contiene una serie di clausole: nonostante non fossero state rese pubbliche, persino la Corte dei Conti aveva già parlato di condizioni troppo favorevoli a Novartis. Fra le clausole, l’assenza di penali,l’acquisizione da parte del ministero dei rischi e persino il risarcimento alla multinazionale per eventuali perdite.

In altre parole, se il vaccino fa male a chi lo assume paga lo Stato. La multinazionale risponde soltanto dei difetti di fabbricazione. Infine, se il prodotto non viene consegnato per mancato ottenimento dell'autorizzazione all'immissione al commercio e di prove cliniche positive, è ancora il Ministero a pagare.

Per esempio, all’articolo 4 si spiega che la responsabilità di Novartis è limitata al difetto di fabbricazione e che ilMinistero è tenuto a “Indennizzare, manlevare e tenere indenne Novartis da qualsiasi perdita che Novartis sia tenuta a risarcire in conseguenza di danni a persone o cose causati dal prodotto, salvo ove tali perdite siano dovute a un difetto di fabbricazione del prodotto”.

In altre parole, se dall’assunzione del vaccino deriva un danno alla salute, l’azienda non è responsabile! Paga lo Stato. La multinazionale risponde soltanto dei difetti di fabbricazione. Infine, se il prodotto non viene consegnato per mancato ottenimento dell'autorizzazione all'immissione al commercio e di prove cliniche positive, è ancora il Ministero a pagare! Auguri... (ApcomRepubblica e altri).

Vedi anche:

This content has been locked. You can no longer post any comment.
Articolo archiviato, non è più possibile inserire commenti.

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn