Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Bere Coca Cola e bevande zuccherate è dannoso

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Troppa Coca Cola fa male alla salute anche le bibite light causano disfunzione renale, non si tratta di leggenda metropolitana, ma di dati scientifici. Secondo una ricerca riportata nel 2008 dal New York Times, uno studio USA pubblicato sulla rivista ‘Epidemiology’ dice che bere ogni giorno coca-cola,  espone a un rischio maggiore di contrarre malattie renali croniche o di avere calcoli ai reni. 

coca-cola

E’ noto che bere la soda o troppe bevande che la contengono può non solo far ingrassare, fino all’obesità, ma anche portare al diabete. Quando però i problemi cominciano a riguardare i reni, è logico cominciare a chiedersi se tra il bere semplicemente soda oppure coca cola ci sia una differenza, dato che la nota bevanda americana contiene alti livelli di acido fosforico, un composto normalmente associato a problemi e calcoli renali.

Al risultato sono giunti gli scienziati del National institutes of health (Nih) che hanno messo a confronto le abitudini alimentari di 465 persone con problemi renali cronici con 467 persone sane. Dopo aver controllato i diversi fattori di rischio a carico di queste persone e altri fattori di varia natura, hanno scoperto che bere due o più lattine di coca-cola al giorno, normali o anche in formato dietetico, espone ad un rischio doppio di contrarre malattie croniche renali.

Mentre bere due o più bevande con aggiunta di anidride carbonica non presenta alcun rischio per i reni. Gli autori dello studio, oltre ad avere già sfatato alcune leggende, ritengono necessario fare ulteriori ricerche, per approfondire il ruolo dell’acido fosforico, che per la sua capacità di ’strappare’ via il calcio dalle ossa, sembra aumentare il rischio di calcoli ai reni o di provocare altri tipi di malattie croniche, come la diminuzione della funzionalità renale.

Un bicchiere d’acqua  (meglio non dalle bottiglie di plastica), invece, toglie la sensazione di fame durante la notte nelle persone in dieta: è quanto dimostra uno studio dell Università di Washington

La mancanza d’acqua è il fattore primo della causa della fatica durante il giorno. Studi preliminari indicano che da 8 a 10 bicchieri d’acqua al giorno potrebbero alleviare significativamente i dolori di schiena e nelle giunture nell’80 % delle persone che soffrono di questi mali. Una semplice riduzione del 2% di acqua nel corpo umano può provocare incoerenza nella memoria a breve termine, problemi con la matematica e difficoltà di vista.

Vedi anche:

coca cola

This content has been locked. You can no longer post any comment.
Articolo archiviato, non è più possibile inserire commenti.

You are here