Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Soldi oncologia girati alle multe quote latte

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

vignetta_QUOTE_LATTEL’ultima vergogna del decreto milleproroghe: la proroga delle quote latte pagata togliendo fondi alla cura dei malati oncologici.

Meglio gli allevatori del Veneto che i malati di cancro. Questa la filosofia della norma, stavolta interamente sulle spalle del governo di Silvio Berlusconi, che vede gli stanziamenti per la ricerca oncologica ridursi a favore delle multe che l’Italia deve all’Europa perchè gli allevatori del Nord si rifiutano di stare nelle regole.

La storia delle quote latte si può così brevemente riassumere: Gran parte degli allevatori dichiararono il falso per non pagare le tasse, dissero che producevano meno latte del vero, l'Europa fissò i limiti sulla base dell'autodichiarazione ed ora le multe le paga lo stato italiano, noi, con le nostre tasse, al posto degli impostori!

MUCCHE E CANCRO – Hanno “splafonato”, come si dice, ovvero sono andati fuori standard e Bruxelles pretende sostanziose sanzioni a carico dello Stato. Si ricordano trattori in mezzo alle strade a bloccare il traffico per protesta, nel provvedimento milleproroghe, fra i tanti capitoli di spesa che si potevano aggredire per coprire quest’uscita, si vanno a toccare proprio i più delicati, come gli stanziamenti per la ricerca oncologica.

Eppure Silvio aveva garantito e giurato di sconfiggere il cancro. Agli italiani piace essere presi in giro, soprattutto agli elettori di destra, dagli una promessa non importa se poi non la mantieni, si accontentano di poco. L'assurdo è che gli stessi elettori accusano gli altri governi con la bava alla bocca, poi sono pronti a giustificare o perdonare la qualunque. Forse siamo facilmente manipolabili attraverso la TV?

Stefania Bullo, presidente dell’Avapo, l’associazione che riunisce i volontari che assistono i malati oncologici, è indignata: «Questo è un problema di scarsa sensibilità nei confronti di chi si trova a vivere nelle condizioni di malato».  Per accantonare i soldi e permettere al provvedimento di non essere incostituzionale, le risorse — 5 milioni di euro — si sono prese dai fondi per la ricerca oncologica. Al Veneto la questione interessa perché gli allevatori fanno parte da sempre dell’album di famiglia della Lega con  scontri tra l’ex ministro all’Agricoltura Zaia ora governatore e l’ex governatore Galan ora ministro all’Agricoltura.

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn