Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ticket codice bianco Pronto Soccorso ed esenzioni

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 48
ScarsoOttimo 
La modalità di accesso al Pronto soccorso avviene tramite codici di priorità (detti "Triage"), che stabiliscono l'urgenza o la differibilità di una prestazione. I codici di urgenza sono divisi in:
  • Rosso: paziente molto critico con accesso immediato alle cure
  • Giallo: paziente mediamente critico, con accesso rapido alle cure
  • Verde: paziente poco critico, con accesso di bassa priorità
  • Bianco: paziente non critico, non urgente, con condizioni cliniche per le quali sono previsti percorsi extraospedalieri.

In alcune Regioni, esistono dei codici in più come quello azzurro della regione Toscana. 

leggi Rassegna web

Il costo dei ticket di Pronto Soccorso

  • Tutti i casi che rientrano nei codici rossi, gialli vengono eseguiti senza onere alcuno a carico del cittadino, in alcune regioni come la Calabria si paga anche per il codice verde;
  • Per i casi considerati codice bianco, ormai ovunque, è obbligatorio versare una quota fissa di 25 Euro. Sono esclusi gli esenti ticket (solo per reddito in alcune regioni) e ragazzi fino a 14 anni o 6 anni. In alcune regioni, oltre alla quota fissa di 25 euro, si aggiunge una quota variabile secondo gli esami eseguiti.

Soggetti esenti dal pagamento ticket per codice bianco di pronto soccorso

A.    Esenti per età e per reddito

  1. Cittadini di età superiore ai 65 anni, appartenente a nucleo familiare con reddito complessivo riferito all'anno precedente non superiore ad euro 36.151,98.
  2. Bambini sotto i 6 anni appartenente a nucleo familiare con reddito riferito all'anno precedente non superiore ad euro 36.151,98.
  3. Titolari di pensione sociale e familiari a carico
  4. Pensionati al minimo[1] sopra i 60 anni e familiari a carico[2]
  5. Disoccupati[3], iscritti come tali nelle liste di collocamento.
  6. Familiari a carico di disoccupato di cui al punto 5
  7. Extracomunitari regolarmente residenti in Italia ed iscritti come disoccupati nelle liste di collocamento.
  8. Familiari a carico di disoccupato extra comunitario di cui al punto 7.

B.    Categorie esenti totali

  • Invalidi di guerra cat 1^ a 8^ con pensione diretta vitalizia
  • Grandi invalidi per servizio
  • Grandi invalidi per lavoro (inv. Da 80 a 100% di invalidità)
  • Invalidi civili al 100% e ciechi assoluti
  • Invalidi per servizio (cat da 2^ a 5^)
  • Invalidi del lavoro (dal 67% al 99%)
  • Invalidi civili (dal 67% al 99%)
  • Ciechi non assoluti e sordomuti

C.    Categorie esenti soltanto per le prestazioni inerenti alla patologia

  • Portatori di patologie croniche[4] e rare
  • Invalidi di servizio (cat da 6^ a 8^)
  • Invalidi del lavoro sotto i 2/3 di invalidità
  • Infortunati Inail o affetti da malattie professionali
  • Vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

(fonte: Cittadinanzattiva  - Vedi anche: Come ottenere l'esenzione ticket per patologia).

Attenzione! Ogni regione ha regole specifiche con differenze per la quota di compartecipazione alla spesa sanitaria, vedi: principali caratteristiche dei sitemi regionali dei ticket pronto soccorso ad aprile 2011. (file in pdf)


[1] Si intende coloro che sul libretto di pensione recano la scritta "pensione integrata al minimo")

[2] Purché il reddito familiare complessivo nell'anno precedente sia stato inferiore a 8.263 Euro aumentati fino a 11.362 22 Euro per il coniuge a carico e di un ulteriore 516 Euro per ogni figlio a carico. Per definire il nucleo familiare si usa il criterio fiscale

[3] Si intende colui che ha perso il lavoro ed è iscritto alle liste di collocamento, non chi non ha mai lavorato; la condizione deve essere presente al momento della fruizione della prestazione

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn