Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

SEUS aumenta costi e non mantiene promesse di trasparenza

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Massimo-Russo-assessore-salute-SiciliaIl servizio di emergenza 118 per l’intero territorio regionale siciliano è stato affidato dall’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana, con procedura di affidamento diretto, alla S.E.U.S. ScPA.

La S.E.U.S. ScPA (l’acronimo sta per Sicilia Emergenza Urgenza Sanitaria Società consortile per azioni) è stata costituita nel 2010 dalla Regione Sicilia. Utilizza le 256 ambulanze e i 3.097 autisti del precedente gestore del servizio, la società S.I.S.E. in liquidazione.

 

Leggi ogni giorno la rassegna stampa salute Sicilia

La S.E.U.S. ScPA   è così costituita: la Regione Siciliana è titolare di n. 3.408 azioni, corrispondente al 53,25 % delle azioni; le 17 Aziende Sanitarie Provinciali e Ospedaliere del Servizio Sanitario Regionale sono titolari ciascuna di n. 176 azioni, pari al 2,75% delle stesse,  e complessivamente di n. 2.992 azioni, pari al 46,75% delle azioni. Le aziende sono le A.S.P. di Agrigento, di Caltanissetta, di Catania, di Enna, di Messina, di Palermo, di Ragusa, di Siracusa, di Trapani, e le A.O. per l’Emergenza Cannizzaro, A.O. Ospedali riuniti Papardo –Piemonte, A.O. Ospedali riuniti Villa Sofia – Cervello, A.O. di rilievo nazionale e di alta specializzazione Garibaldi, A.O. di rilievo nazionale e di alta specializzazione civico Di Cristina Benfratelli, A.O. Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele, A.O. Universitaria G. Martino di Messina, A.O. Universitaria Policlinico P. Giaccone di Palermo.

L’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici- con Deliberazione n. 87, Adunanza del 6 ottobre 2011 depositata presso la Segreteria del Consiglio il 24 ottobre scorso e inviata alla Procura della Corte dei Conti- ritiene che “la Regione Siciliana nell’affidamento del servizio Emergenza 118… abbia operato in violazione dei principi disciplinanti i c.d. affidamenti “in house providing”- e perciò stesso dei principi generali di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza e pubblicità- nonché di economicità dettati dal D. Lgs. 163/2006, nonché dal Trattato CE”. A proposito dei principi di economicità, nella Deliberazione si legge che tanto i mezzi quanto il personale siano stati acquisiti in misura di molto superiore alle necessità della società S.E.U.S.: 256 ambulanze acquisite a fronte di un fabbisogno dichiarato di 79 e 400 unità di personale in esubero; e che tanto gli uni quanto gli altri- acquisiti senza espletare le procedure ad evidenza pubblica per l’acquisizione dei beni né le procedure concorsuali per l’assunzione del personale-  non fossero idonei all’espletamento dei servizi affidati.

L’Autorità ha invitato la Regione Siciliana a comunicare, entro fine novembre, le eventuali iniziative assunte in autotutela.

Sulla vicenda è ritornata la capogruppo dell’UDC all’Ars giulia Adamo, affidando oggi alla agenzia ASCA la seguente dichiarazione: “L’assessore regionale Massimo Russo informi Sala d’Ercole sui vantaggi economici e per il personale che l’affidamento alla S.E.U.S. del servizio del 118 porta alla nostra Isola. E’ poi necessario che si faccia una riflessione politica sulle dichiarazioni e sulle decisioni prese dall’assessore Russo. O si decide di assumere direttamente il personale o si seguono le normali procedure di evidenza pubblica per affidare un servizio. Delle due l’una.

Il progetto di riforma della Sanità partiva da presupposti più che condivisibili: trasparenza, contenimento degli sprechi e miglioramento dei servizi... Non vorremmo che di tutto questo rimanesse traccia solo nei comunicati stampa o nelle dichiarazioni rilasciate in occasione delle frequenti inaugurazioni”. (da messinaweb)

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn