Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ticket sanitari in Europa

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

In Europa anche prima che esplodesse la bolla della grande crisi si prova a ridurre la spesa sanitaria attraverso il pagamento di un ticket o altri balzelli. Chi fa pagare i ticket sui ricoveri e chi li impone per le visite di medici di famiglia e specialisti. Altri stringono sui farmaci e c'è chi fa pagare l'ambulanza. Si tassano junk food e soft drink e si tagliano le esenzioni. L'Italia col «Patto per la salute 2013-2015» si prepara a una cura da cavallo da 8 miliardi di tagli.

In Francia il ticket per vitto e alloggio in ospedale è di 16 euro al giorno dopo le prime 24 ore, di 12 nei reparti psichiatrici. Su qualsiasi prestazione c'è una tariffa obbligatoria di 1 euro. Poi per ogni consulto del medico di medicina generale o dello specialista la tariffa è di 22 euro: 15,40 coperti dall'assicurazione generale e 6,60 dal cittadino che verrà rimborsato da mutua o assicurazione.

In Inghilterra si paga il trasporto in ambulanza verso l'ospedale a seconda della lunghezza del tragitto e della presenza a bordo di personale qualificato. E ancora il Nhs britannico, che ha rafforzato i ticket sui farmaci, ha ridotto le esenzioni, con rigorosi sistemi anti evasione.

Anche in Germania si paga il ricovero: 10 euro al giorno. E 10 ogni tre mesi per le visite di medici di base e specialisti, mentre sui farmaci il ticket è del 10%, da un minimo di 5 a un massimo di 10 euro.

Non fa meno la Svezia: per le cure ospedaliere il ticket è di 10,88 euro e di 8,71 per giornata di degenza, con copayment per i consulti di medici generici (da 10,88 a 16,32 euro, ma dopo i 21 anni d'età dei cittadini) e specialisti (fino a 32,64 euro).

I danesi pagano 16 corone (2,15 euro) a chilo per i cibi con più del 2,3% di grassi saturi e i finlandesi 75 centesimi di euro, gli ungheresi pagheranno una tassa da 70 milioni sui cibi con troppo zucchero, sale e caffeina. In Francia sui soft drink zuccherosi da gennaio c'è un balzello di 0,072 euro a litro.

L'Italia ci sta pensando. Col «Patto 2013-2015» proprio i ticket saranno nel mirino, Con il risultato di scatenare polemiche e tensioni sociali. (fonte: guida sanità)

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn