Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rapporto acque balneabili in Italia

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

spiaggia MessinaIl mistero della Salute, dati alla mano, dice che le nostre coste sono le più pulite d'Europa, ben il 96% di esse sono balneabili. E' difficile crederci, al mare ci andiamo, alcuni giorni lo vediamo torbido con varie chiazze beige innaturali, non abbiamo gli strumenti per fare le analisi e determinare la presenza eccessiva di colibatteri, ma comprensibilmente evitiamo di fare il bagno.

Amo passeggiare con la bici, mi fermo quando vedo letti fognari prosciugati di giorno ed in piena di notte. La curiosità mi fa spostare di qualche decina di metri e trovare i laghetti di fogna in attesa di sfociare nel mare. In teoria sarebbero nascosti alla vista dei bagnanti, ma nell'aria c'è l'odore cattivo, assai sospetto e basta seguire il letto del torrente, ancora umido ed anche la vista ottiene conferma.

coste balneabili Italia

Il rapporto, che è possibile visualizzare qui, racconta favole, rassicura solo chi non si pone domande, chi non vuole guardare oltre il proprio naso.

Messina, a differenza di altri comuni limitrofi, ha un depuratore nella zona sud (Mili) che sembra funzionare, il mare in genere è limpido, eppure ci sono piccoli scarichi abusivi con microinquinamenti, non segnalati da cartelli che vietino la balneazione. Semmai qualcuno li avesse messi, nessuno controlla che permangano.

Dalla parte di Milazzo, i depuratori o non funzionano o funzionano male. Il mare spesso ha delle chiazze di inquinamento incontrovertibili, cosa che per fortuna non si riscontra nelle isole eolie. Anche nella zona di Catania il mare è terribilmente inquinato, lo si vede con gli occhi, per la macrosporcizia, per il torbido visibile.

Insomma il mare da una sommaria visione e dai vari scarichi, non può risutare inquinato per meno del 30%. La gente conferma la difficoltà di trovare spiaggia e mare pulito, ma il Ministero della Salute lo ha trovato stupendamente pulito e si attende che noi ci crediamo. Questo conferma che c'è una manipolazione dei dati, al fine di farci credere che i nostri occhi, il nostro naso mentono; il rapporto dice il vero (la solita percezione distorta). I casi di intossicazione, dermatiti, salmonella, ecc. Sono tutte percezioni sbagliate (dopo i vermi ritrovati nella sabbia del lungomare tra Licola e Cuma ora arriva la salmonella).

In Calabria il mare è inquinatissimo, in questi giorni ci sono polemiche a seguito di inchieste giornalistiche che hanno fatto emergere scarichi fognari a cielo aperto, tutto ben documentato. I depuratori sono quasi tutti guasti, c'è stata un'inchiesta giudiziaria iniziata anni fa ma si è persa, come il magistrato De Magistris.

Ora il TG regionale intervista sindaci ed altre autorità, che smentiscono categoricamente l'inquinamento, che fa scappare il turismo e crea danni economici, bisogna nascondere la polvere sotto il tappeto. Nessuno che chiede conto del malfunzionamento dei depuratori, pagati e mai attivi. Eppure nel rapporto indica le coste calabresi al 93% balneabili.

Il motivo principale per cui non è possibile credere a questi dati risiede anche nell'impossibilità di accesso ai risultati in possesso dell'ASL. Ne ho fatto richiesta, c'è una sentenza che obbliga a fornirli, nulla. Silenzio assoluto. Bisognerebbe anche sapere se i prelievi di acqua sono fatte seguendo rigorosamente le regole... Farle a 500 metri dalla costa serve solo a prenderci in giro.

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn