Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Radiazioni dai body scanner

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

body scannerGli scanner producono immagini accurate di tutto il corpo e possono individuare oggetti e sostanze nascosti dai vestiti. Però ci sono timori che l'esposizione ai raggi X possa risultare dannosa in particolare per bambini e donne in gravidanza.

In merito alla installazione di body scanner o scansionatori presso gli aeroporti, tutta l’attenzione è stata rivolta a possibili violazioni della privacy, ma ben poca alla nocività dei raggi X e a quelli delle onde radio MMW (Millimeter Wave) tutt’ora sottoposte a studi circa la loro dannosità sul corpo umano.

La maggior parte degli esperti ritiene che questi timori siano infondati. Gli scanner utilizzano una tecnologia "che rilascia una dose molto bassa di radiazioni", ha detto il dottor James Thrall, presidente dell'Amerian College of Radiology, inoltre, ha aggiunto, "quel tipo di raggi X individuali sono a bassa intensità" e a differenza di quelli utilizzati in medicina "non penetrano gli organi del corpo".

Secondo Dennis Mah, un professore del Montefiore Medical Center di New York, "una stima conservatrice dell'aumento di rischio di morte di cancro è dello 0,04% per ogni esposizione alle radiazioni". Questo si tradurrebbe in circa 1,6 casi aggiuntivi ogni 100 milioni di persone. "Si tratta di una percentuale molto piccola rispetto al rischio normale di ammalarsi di cancro, che è circa 1 su 3", ha detto. "Anche per chi vola frequentemente non si tratterebbe di un grosso rischio".

Nemmeno nullo, però! Non ci sono, ancora, studi precisi che quantificano il rischio, soprattutto per chi viaggia parecchio. Alla fin fine perchè bisogna sottomettersi ad una pur minima dose di radiazioni? Perchè non escludere o sconsigliarla alle donne in gravidanza, magari sottoponendosi ad una classica perquisizione personale? A quanta radiazione verrà esposto il personale che gestisce o lavora vicino questi strumenti?

Queste apparecchiature utilizzano due tecnologie: quella a raggi X, evoluzione delle tecnologie mediche, e quella a onde radio, più recente e di derivazione militare. La prima tecnologia si chiama Backscatter x-Ray e utilizza raggi x che non penetrano l’oggetto (come quelli più potenti per le radiografie) ma usano le radiazioni di ritorno del corpo. Forniscono immagini a due dimensioni e in bianco e nero. La seconda tecnologia, la Millimeter wave scanner, usa onde radio cortissime (come i raggi T) e a elevata frequenza. Fornisce una foto del corpo tridimensionale.

Finora, infatti, i rilevatori ai raggi X erano in grado di vedere sotto i vestiti soltanto gli oggetti metallici. Gli scanner millimetrali usano però radiazioni più leggere, ad altissima frequenza (onde millimetriche, nell’ordine del Terahertz (112 Hertz)) che attraversano i vestiti, ma vengono parzialmente riflesse da qualsiasi oggetto, anche non metallico, e dalla pelle. I materiali opachi alle onde luminose (per esempio i vestiti) risultano trasparenti a questo dispositivo consentendo così di distinguere eventuali oggetti nascosti. Mentre il grado di riflessione del nostro corpo causa l’effetto quasi nudo.

Nei dispositivi più diffusi negli Usa, le onde millimetriche vengono trasmesse contemporaneamente da due antenne che ruotano attorno al corpo. L’energia delle onde riflessa dal corpo o da altri oggetti viene raccolta da due rivelatori posti diametralmente all'oggetto e poi usata per ricostruire un'immagine a tre dimensioni. In Usa, i passeggeri che non vogliono passare nello scanner possono rifiutarsi e venire perquisiti personalmente da un agente.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Le polemiche legate alla violazione della dignità dei passeggeri sono le più forti. Con le associazioni per i diritti dell’uomo in prima fila. Ieri il Guardian ha messo in guardia da quello che potrebbe trasformarsi in uno «strip-tease virtuale» dei passeggeri controllati.

Per Claudio Fonda, primario della Radiologia all’ospedale Meyer di Firenze: «Le onde radio in teoria sono inoffensive, ne siamo circondati, ma non si conoscono gli effetti a lungo termine. E anche le emissioni di raggi x sono molto basse, se ne accumulano davvero di più durante un volo transoceanico. Detto questo, esistendo un rischio probabilistico, per i bambini meglio l’ispezione manuale».

Secondo la Tsa, l'organo di controllo del traffico aereo americano le onde elettromagnetiche utilizzate hanno una lunghezza d'onda millimetrica e hanno una potenza 10 mila volte più bassa di quelle di un comune cellulare, non sono considerate ionizzanti, ovvero non sono in grado di rompere il legame che tiene uniti elettroni e nuclei in un atomo.

Uno studio dell'OMS del 1998 ipotizza l'assenza del nesso tra onde ad alta frequenza e tumori, ma non esclude che studi futuri ribaltino tale osservazione scientifica, richiedendo di rispettare del principio di cautela e di massima precauzione. Infine ci sono rischi di interferenze per i portatori di pacemaker e defibrillatori, i quali dovranno assolutamente usufruire di una accurata perquisizione manuale.

Vista la molteplicità di tecnologie utilizzabile sarebbe utile esporre un documento che indichi, con precisione, a quante radiazioni ci si espone, fornendo la possibilità di rifiutare, optando per una accurata perquisizione. C'è forse tanta differenza ad essere visti praticamente nudi con un apparecchio?

Vedi anche:

You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn