// - codice google monitoraggio sito

Pracetamolo individuato meccanismo azione

Stampa
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

paracetamolo_genericoUn gruppo di ricercatori ha descritto il meccanismo base di funzionamento del paracetamolo, che risultava ancora sconosciuto anche se si trova in commercio dal 1950.

Il team ha inoltre scoperto che prendere paracetamolo induce la creazione di un dannoso sottoprodotto detto NAPQUI, responsabile degli effetti collaterali tossici osservati in casi di sovradosaggio, nel midollo spinale e nel fegato.

La conoscenza del meccanismo apre la strada alla produzione di molecole che abbiano lo stesso effetto antidolorifico ma senza le tossicità, in particolare in caso di sovradosaggio.

rassegna web salute Sicilia

La ricerca anglo-franco-svedese è stata pubblicata su Nature Communications, spiega il funzionamento del paracetamolo, sostanza utilizzata come antidolorifico già a partire dagli anni 50. 

Il team ha rivelato l'azione di una proteina chiamata TRPA1, che si trova sulla superficie delle cellule nervose, una molecola necessaria per l'effetto antidolorifico.

Uno degli autori dello studio, il dott. David Anderson del King's College di Londra, dice: "È una scoperta importantissima, che svela i segreti di uno dei farmaci più ampiamente usati e che potrebbe avere un enorme impatto sullo sviluppo di nuovi farmaci contro il dolore. Il paracetamolo è il farmaco cui si ricorre per curare dolori comuni, ma se si supera significativamente la dose consigliata si può andare incontro a complicazioni ancge fatali. Adesso quindi capiamo il meccanismo principale di come funziona questo farmaco e quindi possiamo cominciare a cercare molecole che funzionano allo stesso modo per dare sollievo al dolore, ma che sono meno tossiche e che non comportano complicazioni serie in caso di sovradosaggio". Paracetamolo: rischi epatici.

Il professor Bevan, un altro autore dello studio, anch'egli del King's College di Londra, commenta: "Questi risultati sono sorprendenti perché studi precedenti hanno dimostrato che la TRPA1 può effettivamente produrre dolore, tosse e ipersensibilità, è il recettore di molti comuni irritanti come le cipolle, la senape e il gas lacrimogeno. La nostra scoperta quindi mostra per la prima volta che è vero il contrario: questa proteina è un nuovo meccanismo di azione per l'antidolorifico.

Il team ha inoltre scoperto che prendere paracetamolo induce la creazione del dannoso sottoprodotto detto NAPQUI, responsabile degli effetti collaterali tossici osservati in casi di sovradosaggio, nel midollo spinale e nel fegato. Fortunatamente i risultati hanno mostrato anche che altri composti possono alleviare il dolore nella spina dorsale, il che significa che in futuro potrebbero essere sviluppati farmaci più sicuri che funzionano allo stesso modo. 

La pubblicazione di questo studio permette l'uso della TRPA1 come nuovo obiettivo dei farmaci per alleviare il dolore, ma con minore tossicità.

دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn