// - codice google monitoraggio sito

Lampade abbronzanti cancerogene

Stampa
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Le lampade abbronzanti sono cancerogene, a lanciare l'allarme è stata l'agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che ha elevato la pericolosità dei raggi ultravioletti delle lampade da "probabilmente cancerogeni" (classificazione che risale al 1992) a "cancerogeni".

letto-abbronzante-scienzaÈ un gruppo di 20 esperti, provenienti da nove paesi, ad aver esaminato gli studi che hanno portato alla decisione di elevare il grado di rischio di lettini e cabine abbronzanti. Le conclusioni degli scienziati saranno pubblicate sul numero di agosto della rivista medica Lancet Oncology. Era dal 1992 che i raggi solari ultravioletti (di tipo A, B e C), così come quelli artificiali delle lampade e dei lettini abbronzanti, erano al “livello 2” della classifica dell'agenzia Oms per la ricerca sul cancro (Cicr).

Ma oggi i suoi esperti li hanno trasferiti al "
livello 1", ovvero la soglia di massimo rischio di esporsi al cancro. «Una ricerca ha stabilito che l'esposizione ai raggi UV artificiali, prima di 30 anni, aumenta del 75% il rischio di melanoma, la forma più aggressiva di cancro della pelle», secondo le conclusioni del Cicr. Inoltre «diversi studi hanno dimostrato il legame tra abbronzatura artificiale e melanoma oculare».

L'associazione americana di dermatologia da tempo ha messo in guardia dall'uso delle lampade abbronzanti principalmente per 3 motivi:
 

 

Il brasile ha bandito la lampada abbronzante. In Italia chi gestisce materiale così pericoloso dovrebbe sapere come tutelare la salute dei propri clienti e ridurre al minimo i problemi. Serve una legge che tuteli la salute delle persone dai pericoli dell’abbronzatura artificiale. Purtroppo ormai possibile trovarle ovunque e indiscriminatamente: dai solarium ai beauty center, dai parrucchieri alle palestre, dai centri benessere agli hotel. Il personale che lavora nei centri abbronzanti non è specializzato, e i controlli sono inesistenti.

Alcuni Paesi europei hanno una legge specifica che dà alcune garanzie. In Italia si aspetta da quasi vent’anni il regolamento di attuazione della legge sull’attività di estetista. Esiste la legge n. 2 del 1990, che contiene norme su apparecchiature a raggi ultravioletti ormai vecchie e inutili. Ma sarebbe utilissimo vietarle, perché come il fumo sono solo una possibile fonte di guai. (google reader)

Vedi anche:

دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn