Associazione Salute

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Papardo-Piemonte: tutti dirigenti

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 22
ScarsoOttimo 

Un esercito di “Generali e Colonnelli”, con pochissimi soldati e caporali! Questa è la “fotografia” scattata all'Azienda Ospedaliera Papardo-Piemonte dalla FP CGIL, la quale denuncia una situazione irreale dove non esistono regole.

Giusto per entrare nei particolari la FP CGIL denuncia la sproporzione esistente tra gli incarichi di Struttura Complessa e Semplice, numericamente superiori a quanto previsto dall'Assessorato che, fortunatamente, con apposita nota ha recentemente revocato.

Le Posizioni Organizzative, come più volte denunciato, (CGIL Messina: precisazioni sulle nuove posizioni organizzative del Papardo-Piemonte) assegnate in maniera percentualmente sproporzionata fra ruolo sanitario ed amministrativo. Difformità nell'utilizzo delle risorse, i caporali (personale infermieristico) costretti a sobbarcarsi continuamente lavori anche non pertinenti al ruolo, per la cronica carenza di ausiliari, necessarie figure di supporto (soldati).

dirigenti-siciliaCosì importanti professionisti quali gli infermieri vengono costretti a compiti che non rientrano nelle proprie competenze, con evidente demansionamento -dichiarano Carmelo Pagana Segretario Sanità e Clara Crocè Segretario della FPCGIL- senza adeguato riconoscimento economico e con notevoli difficoltà a fruire delle proprie ferie.

E' paradossale che a fronte di tale drammatica situazione alcune unità amministrative appartenenti a qualche “ufficio” usufruiscono sia dello straordinario che di un progetto obiettivo ad hoc, rinnovato ad inizio anno con apposita delibera n. 174/2013 senza alcuna comunicazione o trattativa con le Oragnizzazioni Sindacali.  Fra l'altro, giusto per dovere di cronaca, nel menzionato ufficio lavorano 5 dipendenti di cui uno è Dirigente e 2 sono titolari di posizione organizzativa! “Non si vuole in alcun modo disquisire sulle inopinabili capacità professionali di questi dipendenti, però ci sembra un'esagerazione –continuano Pagana e Crocè- praticamente ognuno è dirigente di se stesso! E questo non è l'unico caso aggiungono i due sindacalisti e non sono i soli!c'è ne sono altri! Questa situazione rappresenta sicuramente uno schiaffo per quei dipendenti che da ben 3 anni aspettano invano di vedersi riconosciuto il pagamento dell'ALPI. A tal proposito, malgrado le nostre ripetute richieste, ancora siamo in attesa di un incontro con il Dirigente Responsabile del Settore che, oberato di lavoro, non è riuscito ancora dopo 6 mesi a convocarci.

Secondo la FP-CGIL la gestione delle Risorse Umane è improntata secondo principi che rispondono a logiche tutt'altro che trasparenti. “Infatti -sostengono Crocè e Pagana- si assiste, recentemente, ad una serie di ordini di servizio puntualmente ritirati segno di una incoerente confusione gestionale, dove la mobilizzazione del personale all'interno dell'Azienda non tiene conto delle richieste inoltrate dagli stessi dipendenti ma risponde a logiche poco chiare sicuramente opinabili. Per non parlare delle sproporzioni nelle dotazioni organiche nelle varie Unità Operative come, giusto per fare un esempio, avviene nell'UO di Cardiologia-UTIC del Piemonte dove a fronte di 6 posti letto di Cardiologia ed 8 di UTIC sono assegnati 22 Infermieri mentre nell'analogo reparto al Papardo dove posti letto sono più del doppio (complessivamente 32) e con in più l'emodinamica h24, gli infermieri sono 42, con “evidenti” (solo a noi!) carichi di lavoro sproporzionati anche in virtù del maggior impegno quali-quantitativo.

Abbiamo richiesto un incontro urgente, -concludono Crocè e Pagana- per definire inequivocabilmente tutte le problematiche, nel frattempo la FP CGIL ha dichiarato lo stato di agitazione del personale.


You are here
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn